Rimuovere le aberrazioni cromatiche con Apple Aperture

Max Furia

Max Furia

Max Furia
Fotografo, formatore e direttore responsabile di Total-Photoshop. E' uno degli autori degli ebook, video tutorial, corsi e video corsi che trovi nello store di TP. Communication Specialist si occupa di consulenza alle aziende e formazione. Il suo motto preferito: "Se hai la curiosità e l'immaginazione hai tutto".
Tutorial TV > APERTUREEpisodio 36

Rimuovere le aberrazioni cromatiche con Apple Aperture

Una delle aberrazioni cromatiche più diffuse è il cosiddetto purple friging o semplicemente friging. Si tratta di un piccolo problema di interpretazione della luce in particolari zone dell’immagine che contengono dettagli ad alto contrasto. L’esempio classico è quello delle foto al fogliame degli alberi in contro luce. Ovviamente questa cosa può verificarsi in molti altri casi.
Con Apple Aperture abbiamo però una soluzione velocissima e facilissima per rimediare a questo fastidiosissimo problema (che in stampa si nota ancora di più).

Non riesci a visualizzare il video tutorial? Aggiorna il suo browser, disattiva eventuali blocchi ai contenuti pubblicitari e… buona visione!

Una delle aberrazioni cromatiche più diffuse è il cosiddetto purple friging o semplicemente friging. Si tratta di un piccolo problema di interpretazione della luce in particolari zone dell’immagine che contengono dettagli ad alto contrasto. L’esempio classico è quello delle foto al fogliame degli alberi in contro luce. Ovviamente questa cosa può verificarsi in molti altri casi.
Con Apple Aperture abbiamo però una soluzione velocissima e facilissima per rimediare a questo fastidiosissimo problema (che in stampa si nota ancora di più).

Una delle aberrazioni cromatiche più diffuse è il cosiddetto purple friging o semplicemente friging. Si tratta di un piccolo problema di interpretazione della luce in particolari zone dell’immagine che contengono dettagli ad alto contrasto. L’esempio classico è quello delle foto al fogliame degli alberi in contro luce. Ovviamente questa cosa può verificarsi in molti altri casi.
Con Apple Aperture abbiamo però una soluzione velocissima e facilissima per rimediare a questo fastidiosissimo problema (che in stampa si nota ancora di più).


Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">