CARICAMENTO...
  1. Alla scoperta del Beauty Dish, il riflettore più versatile
  2. Filtri a densità neutra - parte 2
  3. Ombrelli deep: il telo diffusore
  4. Ritratto creativo con il flash a slitta
  5. Ombrelli deep non solo per i giorni di pioggia
1 / 5
Managing Director at APROMASTORE

Alla scoperta del Beauty Dish, il riflettore più versatile

602 VISUALIZZAZIONI
PUBBLICATO IL: 24 novembre 2017

Se vi occupate di fotografia di ritratto in studio, nel vostro corredo di modificatori di luce non può mancare un beauty dish!



I due termini che compongono il suo nome ci danno subito l’idea di cosa sia questo accessorio: un riflettore ampio e schiacciato, simile ad un grande piatto (dish), studiato per le foto di beauty, ossia quei ritratti pensati per esaltare i lineamenti della modella e il suo make up.

Grazie al suo profilo, la luce del beauty dish risulta molto particolare: morbida come quella di un softbox, ma con elevato microcontrasto, come quella di una parabola.

Sebbene sia un light shaper versatile, facile da impiegare in numerosi schemi di luce, il suo utilizzo più tipico è quello in posizione frontale e centrale, ad un livello di poco superiore a quello del viso del nostro soggetto. Un posizionamento di questo tipo consentirà di illuminare perfettamente il volto della persona fotografata, creando nel contempo il tanto apprezzato “catchlight” tondo, tipico proprio di questo riflettore e di questo genere di scatto.

Da un punto di vista pratico, questo schema di luce può trarre vantaggio dall’impiego di uno stativo con braccio a giraffa, in modo che la colonna dello stativo stesso non si trovi fra fotocamera e soggetto, costringendo il fotografo ad innaturali contorsioni.

Così come accade anche per altri modificatori di luce, anche i beauty dish sono disponibili in diverse varianti: di misura e di finitura. Beauty dish dal diametro di circa 40-50cm sono perfetti per ritratti “head and shoulders”, mentre quelli di dimensioni maggiori possono essere utilizzati anche per riprese più ampie, a mezzobusto.

Esistono poi beauty dish con finitura bianca o argentata: analizziamo le loro differenze di comportamento.

Come già visto nel caso degli ombrelli il beauty dish con finitura argentata fornisce una luce contrastata e brillante, in grado di evidenziare anche i più fini dettagli della pelle. Il beauty dish con finitura bianca produce, invece, una luce più morbida e diffusa, dando un aspetto quasi di immagine già postprodotta.

La diffusione conferita dalla finitura bianca fa si che l’angolo di illuminazione sia più ampio rispetto a quello argentato: caratteristica da tenere in considerazione se eseguiamo degli scatti con inquadratura più ampia che includa anche lo sfondo.

Come già accennato, il beauty dish è un riflettore molto versatile, ed il suo comportamento può essere modulato grazie ad alcuni accessori opzionali… che saranno oggetto di un prossimo articolo!

Alla scoperta del Beauty Dish, il riflettore più versatile

FOCUS TAG

COMMENTI (0)

Lascia un commento


Pubblica commento

Total-Photoshop è di proprietà di Logic Media s.r.l.
Via Staurenghi 37, 21100 Varese - Telefono e Fax: 0332.288642 - P.iva: 03269350124