Istruzioni per la fotografia in Timelapse – parte2

Rieccoci a parlare di fotografia, in particolare di fotografia in timelapse. Nel precedente articolo Istruzioni per la fotografia in Timelapse – parte1 ci eravamo lasciati con un quesito importante: una volta scattate le foto, come si monta un video in timelapse?
In questo articolo troverai la risposta 😉

Alla fine delle riprese di una scena, vi troverete con una memory card piena di scatti da montare in Timelapse. Un video di questo tipo, infatti, non è altro che una semplice serie di fotogrammi riprodotti molto velocemente per ricreare un movimento. Il punto cruciale però è proprio la velocità alla quale riprodurre i fotogrammi.

Impostare il giusto frame rate nella fotografia in Timelapse

Il numero di fotogrammi che vengono riprodotti è chiamato frame rate e misura i fotogrammi per secondo. In pratica è possibile riprodurre i fotogrammi di un video alla velocità che si desidera, ma ci sarà sempre un frame rate “ideale” per ottenere un video dai movimenti fluidi e realistici. Solitamente un video viene riprodotto a 24, 25 al massimo 30 FPS (fotogrammi al secondo, frame per second). Rispettando uno di questi valori, il vostro Timalapse dovrebbe risultare comunque perfetto. Se desiderate farlo avanzare più velocemente, vi occorrerà soltanto aumentare il frame rate. Se, al contrario, preferite un video più lento, dovrete abbassarlo.

Come si fa il montaggio di un Timelapse

Per il montaggio del Timelpse è possibile ricorrere a numerosi software: potete usare quelli di video editing come Final Cut, iMovie o Adobe Premiere Pro o programmi appositi come Timelapse Assembler, Sequence o l’incredibile LRTimelapse.
Questi ultimi sono più semplici da usare, anche se i software di video-editing possono darvi un maggior numero di opzioni quali la musica, i titoli ed altro.

Copiate tutti i file acquisiti con la fotocamera in un cartella sul vostro computer. Numerate in modo progressivo i file, così vi sarà più semplice aggiungerli col giusto ordine nel software per la creazione del video in Timelapse.

timelapse1

Aprite il software che avete scelto per montare il vostro video, scegliete i file delle immagini ed apriteli. Scegliete il codec da utilizzare – o lasciate quello di default se non siete del tutto sicuri della scelta di un’altra opzione – e settate il frame rate adeguato al vostro video.
Un valore di 25 o 30 fps è un ottimo punto di partenza!

timelapse2

Decidete se è il caso di ridimensionare il vostro timelapse. Se non state lavorando con foto di grandi dimensioni iniziate con una larghezza di 1920px. Se state realizzando un filmato di prova potete anche impostare una qualità bassa, ma se state montando il filmato finale selezionate la qualità più alta disponibile.

timelapse3

timelapse4

Decidete dove volete che il vostro Timelapse venga salvato – vi suggeriamo di selezionare la cartella originaria – ed avviate l’elaborazione.
Al termine del processo troverete il video montato e pronto per la visualizzazione nella cartella selezionata: buona visione 😉

Total-Photoshop è di proprietà di Logic Comunication s.r.l.
Via Salvo D'acquisto 2, 21100 Varese - P.iva: 03798290122