CARICAMENTO...
  1. La tracciatura di Movimento in After Effects CS6 e Panic Room, 10 anni di attesa.
  2. Generi Cinematografici: Noir
  3. I Movimenti di Camera
  4. L'evoluzione del Greenscreen
  5. Gianfranco Brebbia e il cinema sperimentale a Varese
1 / 5

La tracciatura di Movimento in After Effects CS6 e Panic Room, 10 anni di attesa.

641 VISUALIZZAZIONI
PUBBLICATO IL: 17 Maggio 2012

Finalmente ho avuto il tempo di scaricare e provare nei giorni scorsi il nuovo After Effects CS6, e subito mi sono saltate all’occhio una serie di nuove funzionalità, veramente interessanti.



A dire il vero avevamo avuto modo di saggiare quanto Adobe si fosse impegnata nella ricerca ed implementazione di nuove funzionalità già nella conferenza stampa di presentazione alla quale abbiamo avuto il piacere di partecipare sia io che Max (per chi si fosse perso l’articolo, può gustarselo tutto qui: http://magazine.total-photoshop.com/adobe-creative-suite-cs6-non-solo-photoshop/ ) ma è solo “toccando con mano” che le novità vere saltano fuori!
Il mio approccio è un po’ quello di S. tommaso 🙂 piuttosto che fidarmi ciecamente di roboanti presentazioni, preferisco, di norma, verificare di persona.

E in effetti devo dire che questa volta quelli di Adobe si sono veramente superati.
A parte una nuova gestione della memoria del software che rende il tutto ancora più potente  (bisogna avere però “macchinette” abbastanza carrozzate, sia come ram che come scheda video) la funzionalità che veramente stupisce di più è l’implementazione del 3d reale unito ad un fantastico motore di tracking 3d.

Alcuni di voi staranno pensando, “ma che sta dicendo!?” In effetti per i non addetti ai lavori, parole come 3d, inteso come realizzazione e gestione di oggetti tridimensionali (soprattutto testo) e tracking che non è altro che la tracciatura di movimento in uno spazio tridimensionale ricavato da una scena reale che è per forza bidimensionale, potrebbero risultare un po strani.

Ed allora anche in questo caso, come esempio, ci vengono in aiuto i grandi del cinema.

Mi sono ricordato di una sigla di un film di qualche anno fa, Panic Room, in cui i nomi dei personaggi del film stesso, erano inseriti in 3d all’interno di scene reali girate su una città americana. Ricordate? Noo?

Beh per trovarla, sono andato a “spulciare” in un sito che, lo confesso, è stato per me fonte di molte ispirazioni per la realizzazione di qualche lavoretto, e dove si possono trovare una quantità smodata di sigle di film e telefilm provenienti da tutto il mondo e…l’ho trovata! 🙂

immagini dal sito www.artofthetitle.com

immagini dal sito www.artofthetitle.com

 

l’indirizzo per vederla è: http://www.artofthetitle.com/2008/03/26/panic-room/

Giusto per fare due considerazioni, stiamo parlando di una produzione del 2002 e quello che all’epoca mi aveva impressionato era la perfetta integrazione dei titoli tridimensionali, sia a livello di tracciamento sia a livello di luce battente sui titoli stessi e lo ripeto stiamo parlando di ben 10 anni fa! Guardare per credere e impressionarsi per favore! 🙂

Bene per chi non lo avesse capito, ora con il nuovo modulo di tracciatura di movimento 3d di AE CS6 è possibile ottenere lo stesso risultato in maniera semplice, automatica e in pochissimo tempo. (Prometto di fare un tutorial sull’argomento ma garantisco che è veramente semplice!.)

Non che in questi dieci anni in merito alla tracciatura di movimento 3d non sia successo niente, software come  “boujou“, maya live” e da ultimo cameratracker ci hanno dato davvero una mano ma quello che sorprende è che Adobe abbia deciso di metterci a disposizione lo strumento, direttamente all’interno di AE senza per forza di cose dover acquistare costosi plug-in esterni o moduli speciali.

Tornando a “Panic Room” vi do due suggerimenti. Date un occhiata anche al film, è pieno di spunti ed effetti speciali 3d ripresi come ispirazione da un film “culto” del periodo (1999) ovvero “fight club” e date un occhiata anche al sito artofthetitle.com troverete veramente delle sorprese, chicche dimenticate e perché no anche qualche spunto per le vostre creazioni 😉

Ah! Dimenticavo la produzione dei titoli è di “the Mill” Londra e la regia del film è di David Fincher che è anche il regista di Se7en film del 1995. Dare uno sguardo alla sigla di testa please! Rivoluzionaria!

Un saluto e alla prossima

La tracciatura di Movimento in After Effects CS6 e Panic Room, 10 anni di attesa.

FOCUS TAG

COMMENTI (0)

Lascia un commento


Pubblica commento

Total-Photoshop è di proprietà di Logic Image s.r.l.
Viale Aguggiari 12, 21100 Varese - Telefono e Fax: 0332.288642 - P.iva: 02990000123